Dicembre 2018, Roma

38.FANTAFESTIVAL - Dicembre 2018

Fantafestival 2018

Per la 38a edizione il Fantafestival torna al Nuovo Cinema Aquila, nuovo polo culturale e festivaliero romano. Ancora una volta quindi il cinema apre le sue porte ai migliori film e cortometraggi fantastici provenienti da tutto il mondo.

For the 38th edition Fantafestival returns to Nuovo Cinema Aquila, a new location in Rome for festivals and culture. Once more the theatre opens its doors to the best fantastic movies and shorts coming from all over the world.

Horsehead

di/by: Romain BassetHorsehead-Poster-Alternate

Con/Cast: Murray Head, Vernon Dobtcheff, Philippe Nahon Lilly-Fleur Ponteaux

Sceneggiatura/Screenplay: Romain Basset, Karim Chériguène

Montaggio/Editing: Frédéric Pons

Fotografia/Cinematography: Vincent Vieillard-Baron

Effetti Speciali/Special Effects: Odet Barrière, David Scherer

Musiche/Music: Benjamin Shielden

Produzione/Production: HorseHead Pictures, Starfix Productions

Anno di realizzazione/Year: 2015

Durata/Film run: 89’

Nazionalità/Country: France

Sinossi: Fin da piccola, Jessica è stata perseguitata da incubi ricorrenti e inspiegabili. Per questo la ragazza ha studiato la psicofisiologia dei sogni e fa terapia con Sean, il suo mentore e fidanzato, per cercare di capire l’origine dei suoi incubi. A causa della morte della sua nonna materna che lei conosceva appena, Jessica ritorna riluttante nella casa dove è cresciuta. Non va d’accordo con la madre e non la entusiasma rivederla. Una volta arrivata, Jessica scopre che il corpo della nonna giace nella stanza vicina alla sua per la veglia. Dopo una prima notte insonne, a causa di uno strano incubo in cui incontra la nonna morta, Jessica si ammala improvvisamente. Bloccata a letto con la febbre alta, la giovane decide di utilizzare il suo stato letargico per provare a fare sogni lucidi. Per poterlo fare, su consiglio di Sean, Jessica inala un po’ di etere ogni volta che vuole affondare più profondamente nell’altro mondo.

Synopsis: Since her childhood, Jessica has been haunted by recurrent nightmares whose meaning escapes her. This peculiarity has led her to study the psychophysiology of dreams and to follow a therapy with Sean, her mentor and boyfriend, to try and understand the origin of her nightmares. Following the death of her maternal grandmother she hardly knew, Jessica reluctantly returns to the family home. She doesn’t get along with her mother very well and is not looking forward to seeing her again. Upon her arrival, Jessica discovers that her late grandmother is lying in the adjoining room to her own during the wake. After a rough first night made restless by a strange nightmare in which she meets her dead grandmother, Jessica suddenly becomes ill. Stuck in bed with a high fever, the young woman decides to use her lethargic state to try out lucid dreaming. In order to do so, and on Sean’s advice, Jessica breathes a little bit of ether whenever she needs to sink deeper into the other world to try and…