15-19 Novembre, Roma

36.FANTAFESTIVAL - Luglio 2016

Fantafestival 2017

Nuovo appuntamento con il cinema fantastico nella 37a edizione del Fantafestival, che dopo molti anni si sposta in inverno. Film e cortometraggi provenienti da ogni parte del mondo si contenderanno il Pipistrello d’Oro, assegnato dalla giuria nell’ultima serata.

New appointment with fantastic cinema for the 37th edition of Fantafestival, for the first time in many years in winter. Features length movies and shorts from all over the worlds will run for the Golden Bat, given by the jury on the last evening.

Blood on Méliès’ Moon

di/by: Luigi Cozziblood on melies moon

Con/Cast: Philippe Beun-Garbe, Alessia Patregnani, Barbara Magnolfi, Alessandra Maravia, Sharon Alessandri, Lamberto Bava, Federico Cerini Luigi Schettini, David Traylor, Chiara Pavoni, Riccarda Leoni, Antonio Tentori, Fabio Giovannini, Luigi Pastore, Mina Presicci, Maria Cristina Mastrangeli

Sceneggiatura/Screenplay: Luigi Cozzi, Giulio Leoni

Fotografia/Cinematography: Francesca Paolucci, Andrea Pieroni, Franck Guerin

Montaggio/Editing: Vittorio Viscardi

Effetti speciali/Special Effects: Vittorio Viscardi, Andrea Pieroni

Musiche/Music: Simone Martino

Anno di realizzazione/Year: 2016

Durata/Film run: 125’

Nazionalità/Country: Italy

Sinossi: La storia ci dice che in Francia, nel 1890, l’inventore Louis Le Prince, dopo aver brevettato una macchina per filmare le immagini in movimento e proiettarle in grande su uno schermo, è scomparso in circostanze misteriose: da allora di lui e di quella sua invenzione non si è saputo più nulla. Cinque anni più tardi, i fratelli Lumière di Lione hanno brevettato una macchina molto simile a quella di Le Prince denominata “Le Cinematographe”: da quel momento, il 1895 è stato considerato universalmente come la data ufficiale della nascita del cinema. Ma resta un enigma: che cos’è successo a quel Louis Le Prince? E dove sono finiti lui e la sua invenzione brevettata? Fino a oggi questo mistero (assolutamente autentico) è rimasto insoluto. Ma ecco che nella Roma del 2016 all’improvviso si dischiude la Porta sui Mondi e da un universo parallelo arriva allora la risposta a questo enigma…

Synopsis: History tells us that in 1890, in France, the inventor Louis Le Prince, after patenting a machine for filming images in movement and projecting them on a screen, disappeared in mysterious circumstances: we haven’t known anything about him nor about his invention since. Five years later the Lumière brothers from Lyon patented a very similar machine called “Le Cinematographe”: from then on, 1895 has universally been known as the official birth date of cinema. But a riddle remains: what happened to that Louis Le Prince? And where have him and his patented invention gone? Until today this mystery (an absolutely authentic one) has remained unsolved. But suddenly in 2016 Rome a threshold unto other worlds gets open and from a parallel world it acomes the answer to the Le Prince disappearance…