fanta-festival
I vincitori del 40° Fantafestival

Si è appena conclusa la 40° edizione del Fantafestival, che si è tenuta online dall’11 al 15 novembre, sulla piattaforma Festhome e sul canale Decamerette. In serata, la giuria composta da Ilaria Dall'Ara (critico cinematografico), Carmen Di Marzo (attrice) e Nicoletta De' Vecchi (distributrice e produttrice) ha decretato come miglior film in concorso Tezuka's Barbara (Giappone/UK/Germania, 2019) di Macoto Tezka, che si è aggiudicato il Pipistrello d’oro con la seguente motivazione: “per la sua rappresentazione di una storia d'amore fuori dagli schemi e all'insegna del weird, che trascende il genere soprannaturale con una cifra stilistica di grande impatto visivo, in cui eccelle la raffinata fotografia del maestro Christopher Doyle”. Il Pipistrello d’argento per il miglior cortometraggio, assegnato tramite il voto del pubblico online, è andato a The Appointment (UK, 20') di Alexandre Singh con la seguente motivazione: “per aver saputo raccontare un angosciante incubo polanskiano con uno stile lussureggiante e magnetico che omaggia il gusto estetico di Greenaway.” Quest’edizione così diversa, che ha visto un festival completamente virtuale, ha riscosso un notevole successo anche grazie agli interessanti incontri trasmessi in diretta grazie al canale Decamerette: da quello con Jeff Lieberman, autore di culto che ci ha portato nella New Hollywood anni '70, al focus su Osamu Tezuka coordinato da Davide Di Giorgio in collaborazione con l’etichetta editoriale J-Pop, fino all’incontro con il regista italiano de La Reliquia, Paolo Martini, insieme a uno dei protagonisti Francesco Paolantoni. Il festival ha accolto oltre 5000 spettatori da tutta Italia e, anche in questa nuova veste, ha visto quindi confermato il suo storico legame con il pubblico degli appassionati. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione culturale Magnifica Ossessione, con il contributo di Regione Lazio e Roma Capitale, in collaborazione con SIAE, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e Centro Studi Cinematografici, con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali e il patrocinio di Istituto Polacco di Roma e Istituto di Cultura Giapponese in Roma. Il progetto è vincitore dell'Avviso Pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 e fa parte di Romarama 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, realizzato in collaborazione con SIAE.

39° Fantafestival. Dal 10 al 16 giugno 2019

La 39a edizione del Fantafestival, prevista fra il 10 e il 16 giugno 2019, segna l'avvio di un processo di rinnovamento all'interno del festival, pur mantenendo al contempo una linea artistica improntata alla coerenza e alla valorizzazione della propria identità storica e culturale. La direzione artistica e organizzativa è a cura di Michele De Angelis e Simone Starace. Particolare attenzione sarà dedicata al fantastico “d'essai”, capace di raccontare in chiave allegorica la complessità della società moderna, ponendo in rilievo il tema della diversità culturale, identitaria e di genere. L'evento si rivolgerà non solo al pubblico degli appassionati di horror e fantascienza, ma più in generale a tutti gli spettatori attenti al cinema di qualità, nella convinzione che la produzione fantastica sia oggi uno dei tasselli fondamentali per comprendere il panorama dell'audiovisivo.

Fra i titoli che il Fantafestival presenterà in anteprima, possiamo già annunciare Isabelle (horror soprannaturale con Adam Brody, distribuzione Notorious Pictures), Charlie Says (diretto dalla regista di American Psycho e incentrato sulla figura di Charles Manson, distribuzione No.Mad Entertainment), Un couteau dans le coeur (thriller con Vanessa Paradis, in concorso a Cannes) e, in anteprima assoluta, il distopico A Moving Read di Mariano Baino, acclamato regista di Dark Waters. Il concorso, aperto a corti e lungometraggi, si propone invece come vetrina ideale dei nuovi talenti internazionali, con particolare attenzione ai fermenti della scena indipendente italiana ed europea.

La manifestazione è organizzata dall'associazione culturale Magnifica Ossessione, in collaborazione con Nuovo Cinema Aquila, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e Centro Studi Cinematografici, con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali e il patrocinio di Biblioteche di Roma, Istituto Polacco di Roma e Goethe Institut Roma.

Fantafestival 2020
Gratis online


Il meglio del cinema fantastico internazionale: anteprime, incontri e retrospettive.

World premieres, meetings and movie retrospectives. The best of national and interational production in the fantastic genre compete for the golden bat given by Fantafestival.

Progetto vincitore dell'Avviso Pubblico Estate Romana 2020 – 2021 – 2022

mail: a.magnificaossessione@gmail.com

Iscrizioni / Submissions

 

Partner

   

News dal mondo

powered by

Space Opera, il romanzo di Catherynne M. Valente

Una storia sci-fi dedicata ad un concorso canoro interstellare in una commistione fra il black humour à la Rick e Morty e i mondi musicali di David Bowie. In Italia edito da 21 lettere

ENDGAME. MARACAIBO

Con un salto esagerato ma coerente, Alexander Pfister con il suo ultimo titolo Maracaibo, arrivato in Italia grazie a Uplay.it Edizioni, dà l’esempio più chiaro di una concezione salgariana dei gdt

La programmazione di Fuori Orario dal 7 al 13 marzo

Siegel e Ray per la RKO, i dieci episodi e il prologo di Sogni e bisogni di Citti, Blob Cinico Tv di Ciprì e Maresco e Marcia nuziale di Ferreri. Tutto questo a Fuori Orario da stanotte a sabato 13

Tina, di Dan Lindsay e T.J. Martin

Presentato a Berlino e a fine mese su HBO Max, lo straordinario doc su Tina Turner riesce a catturare l'energia incontenibile della performer e insieme a farsi metafora di women empowerment

Una película de polícias, di Alonso Ruizpalacios

Tutto giocato sulla linea di confine tra il reale e la finzione, il film (targato Netflix) attraversa le mille forme dell'epoca streaming. Orso d'argento per il montaggio alla Berlinale 71

Piovono pietre, di Ken Loach

Rappresentazione anti retorica del calvario del sottoproletariato in una Inghilterra neo liberista in cui la legge non è uguale per tutti. Premio della giuria Cannes. Stanotte, 1.45, Sky Drama

Forest – I See You Everywhere, di Bence Fliegauf

Vincitore dell'Orso d’argento per la migliore interpretazione non protagonista, il film è uno spaccato della società ungherese, diviso in sette episodi, sulla malattia, la morte e l'incomprensione